Estate!

Posted in Skuciprogetti with tags , , on giovedì, 7 luglio 2011 by Mila

Non siamo scappati ai Caraibi eh!! Siamo ancora qui a lavorare come muli :mrgreen:

È cominciata la stagione e stiamo raccogliendo tante piccole e grandi soddisfazioni finalmente. Vediamo tornare i turisti dell’anno scorso, vediamo arrivare clienti nuovi che hanno sentito parlare di noi, il ristorante comincia ad essere usato come riferimento per le indicazioni stradali, biru ha ristudiato la carta per lavorare con un po’ più di agilità visto che in estate la mole di lavoro è davvero tanta, senza toccare quelli che sono dei classici irrinunciabili come gli spaghetti alla carbonara, gli spaghetti alla bolognese o la bruschetta e senza toccare quelli che sono ormai diventati dei must come l’antipasto di pollo saltato con miele e noci o l’antipasto di code di gamberi saltati con brandy e ricoperti da scamorza affumicata per non parlare del petto d’anatra … peccato che non ho mai il tempo per fare le foto!!

Abbiamo rinnovato la terrazza, presto arriverà, finalmente, anche la decorazione per le pareti del piano di sotto, e siamo pronti per questa estate che tutti prevedono molto scarsa ma che per noi, per ora, è iniziata benissimo.

Fino a settembre non se ne parla di giorno di riposo, però ci concediamo un Mojito nei pochi momenti di relax a fine servizio A bocca aperta

Ecco il Fricandò in versione Estate 2011

facciata

I Giringiro 2

Posted in Skucikikke with tags , , , , , on martedì, 12 aprile 2011 by Mila

Avevo lasciato in sospeso la seconda parte del giretto, dopo aver visto Cabo de Gata abbiamo deciso di lasciare la costa per spostarci all’interno della provincia di Almeria, nel Desierto de Tabernas.

Tutta la provincia di Almeria è famosa per essere stata scenario di diversi film, da Laurence d’Arabia a Indiana Jones, ma chi ha reso veramente famoso questo posto è stato Sergio Leone.

Ecco uno dei set oggi usato come attrazione turistica:

DSC_8724_01

Se non ci sono foto del villaggio da vicino è solo perchè ci siamo rifiutati di farci prendere in giro stile turisti-fai-da-te-approfittiamone.

Siamo passati di lì in un pomeriggio di marzo, quindi il deserto era …ehm deserto :mrgreen: non ci sono turisti ora, arrivati all’ingresso parcheggio e vado alla biglietteria per sapere se era possibile fare un paio di foto visto che non ci interessava lo spettacolo western ne passare la giornata da turisti (ma poi avrebbero montato tutto lo show per 2 persone????).

Bigliettaia: 11 € a persona e mi fa vedere i biglietti

Mila: Scusi sa ma le ho chiesto solo di entrare 5 minuti per fare qualche foto …

Bigliettaia: No, mi spiace ma c’è da pagare il biglietto …

Mila: D’accordo, ma il prezzo mi sembra eccessivo, arrivederci

Faccio per tornare alla macchina e la bigliettaia mi chiama

Bigliettaia: Guardi, visto che siete in due facciamo 20€

Mila: Lasci perdere, mi sembra davvero troppo

Me ne vado, lei esce dalla biglietteria e mi corre dietro …

Bigliettaia: Sentaaaa …. facciamo che pagate 16€ in due e vi offriamo una bibita al Saloon!!!!

Mila Basito lasci stare vah… (se aspettavo ancora avrebbe offerto un appuntamento con lo sceriffo a me e uno con una ballerina di cancan a biru????)

Ecco perchè il Poblado del Oeste (Il villaggio del West) è stato fotografato solo da lontano.

DSC_8721_01

DSC_8730_01

Il deserto è comunque spettacolare, siamo agli inizi della primavera e i cespugli sono ancora verdi ma tra poco quei cespugli saranno cose secche e rotolanti, non è difficile immaginare indiani e attacchi alla diligenza nei piccoli e grandi canyon A bocca aperta

DSC_8727_01

DSC_8745_01

E abbiamo anche visto qualche abitante della zona, oltre coniglietti selvatici e pernici, ecco un abitante che non si è scomposto piú di tanto e si è fatto fotografare senza problemi … da queste parti sono abituati a fare da comparse.

DSC_8739_02

E sempre perchè noi siamo noi, per tornare sulla costa abbiamo fatto il giro dal nord della provincia … un po’ come andare da Bologna a Firenze passando da Milano :mrgreen:

Bellissimi paesaggi e bellissimi paesini andalusi

DSC_8751

DSC_8757_01

DSC_8768

E infine un cartello che ci ha lasciato un po’ perplessi, da lontano lo avevamo scambiato per un cartellone pubblcitario di qualche rodeo (vista la zona…) e invece è un cartellone che sull’autostrada avverte i motociclisti del pericolo di tamponamenti :mrgreen:

DSC_8723_01

13 ore non-stop, 800 km … una giornata fantastica!

Giringiro di Mila&Biru

Posted in Skucikikke with tags , , on venerdì, 1 aprile 2011 by Mila

Finalmente dopo 3 tentativi, negli ultimi 3 anni ce l’abbiamo fatta! Siamo riusciti ad arrivare a Cabo de Gata!

Mercoledì, giorno di riposo, decidiamo, per il compleanno di Biru, di fare il 4º tentativo contro tutti i pronostici e anche gli amici superstiziosi che ci avevano pregato di lasciar perdere che secondo loro lì non ci dovevamo andare!

La prima volta uscimmo di casa senza renderci conto che era Giovedì Santo e in Spagna si muovono anche le sedie a rotelle in autostrada pur di arrivare nei posti di vacanza e in particolar modo in Andalusia per la Semana Santa … e infatti prima ancora di arrivare a Murcia l’autostrada era intasata, peggio del tratto Rimini-Riccione il 1º di agosto! Ovviamente presa al volo la prima uscita e cambio di itinerario.

La seconda volta facciamo il pieno dal benzinaio vicino a casa e la fedele Gertrud decide che il cambio non ne puó piú e torniamo mesti a casa, eravamo talmente abbattuti per il guasto alla macchina che neanche ci abbiamo pensato a prendere l’altra … e purtroppo Gertrud è ancora lì parcheggiata dato che la riparazione è stata resa impossibile dal momento in cui i soldi a cui erano destinati sono finiti dove sono finiti … (e qui mi fermo che non è un post dove ricordare il perchè e per colpa di chi ogni tanto da queste parti ci frullano come mulini a vento…)

La terza volta è stato in novembre, arriviamo fino a Murcia, e già eravamo quasi a metà strada, quando troviamo ancora una volta l’autostrada bloccata!! Questa volta per DUE camion capovolti!! Inversione di marcia (in autostrada!!) uscita dallo svincolo di entrata (!!!) e altro cambio di itinerario!

Peró questa volta ce l’abbiamo fatta! Siamo arrivati a Cabo de Gata!

Per ora metto qualche foto, non ho ancora avuto il tempo per metterle a posto tutte, anche perchè, arrivati a Cabo de Gata, siccome noi siamo noi e Biru aveva visto sulla cartina che lì vicino c’era qualcosa di interessante, abbiamo deciso di cambiare i piani e andare a visitare un’altra zona che ci stuzzicava parecchio …. il resto alla prossima puntata Innamorato

 

Salinas de Cabo de Gata

Iglesia de la Almadraba de Monteleva

Questa chiesa è stata usata per riprese cinematografiche, non ricordo i film in cui appare, mi documenterò, si trova su una lingua di sabbia tra il mare e le saline

 

Cabo de Gata

Arrecife las sirenas

Su questi scogli una volta c’erano le foche

 

Cabo de Gata

Cabo de Gata

10 anni

Posted in Skucikikke with tags , , on sabato, 5 marzo 2011 by Mila

Ieri la premiata ditta Mila&Biru ha festeggiato il 10º anniversario!

Biru: Dove mi porti stasera a cena?

Mila: .. uh … conosco un ristorantino italiano …

Biru: mmm .. lo sapevo … mi tocca lavorare

Torno subito

E a fine servizio, messi alla porta gli ultimi clienti, abbiamo abbassato la serranda e ci siamo mangiati una pizza al tavolo vicino alla finestra, quello preferito dalle coppiette … sí per la prima volta abbiamo mangiato nella sala da pranzo con tanto di tovaglia, piatti, sottopiatti, candele e soprattutto un ottimo vino.

Abbiamo aperto la bottiglia nº 532 di 1413 di Viogneir del 2008, consideratelo virtualmente condiviso con tutti voi (con il virtuale è facilissimo essere generosi :mrgreen: )

DSC_8647

Mercoledì, giorno di riposo, ci siamo regalati un piccolo giretto nella Mancha di Don Chisciotte … anche noi con il nostro Ronzinante e anche noi con grandi Mulini Con la lingua fuori

mancha05

La Mancha riserva sempre sorprese, una terra battuta dal vento e arsa dal sole, dove le vigne si devono per forza di cosa coltivare rasoterra.

mancha02

Ma poi ti sorprende con lagune e sorgenti

mancha07

E quando pensi che sia un grande altopiano senza grandi emozioni .. ecco il canyon del Jucar.

mancha08

Ci piace ogni tanto perderci da queste parti, noi sai mai cosa ti aspetti dietro una piccola e insignificante collinetta A bocca aperta

mancha09

Un anno, un’alce rossa e un barbecue

Posted in Skucikikke, Skuciprogetti with tags , , , on domenica, 20 febbraio 2011 by Mila

Ebbene sí, ci siamo arrivati, il nostro primo compleanno! Per festeggiare abbiamo prima di tutto sostituito la mucchina gialla che se n’è andata a Madrid con Karen, con un’alce rossa. Sará il nuovo richiamo per il servizio camerieri in terrazza quest’estate.

Non ho la foto della mucchina (ma dovrebbe averla Daniele da qualche parte) peró vi presentiamo la nuova collaboratrice della cucina:

DSC_8574

E per festeggiare un regalo anche alla cucina, diamo una svolta alla cottura delle carni con un barbecue con pietra lavica, che è sotto e non si vede, ma sopra ci abbiamo messo delle belle sardine e una seppia per provarlo.  Dedicate a Beppe come sempre quando si tratta di sardine Con la lingua fuori

DSC_8568

E dopo un anno siamo ancora qui, sopravvissuti a tempeste e temporali, alla crisi e a chi ci vuole male perchè in fondo c’è anche chi ci vuole bene Caldo

Adelante … inizia il secondo anno Party

11 mesi … con 3 giorni di ritardo :)

Posted in Skucikikke with tags , , , , on lunedì, 24 gennaio 2011 by skucinando

ore 12.00 entrano 3 svedesi (apro la cucina alle 12.30) e vogliono pranzare … oKKey spadello 2 pentolate di acqua sui fuochi (approfittando di quella del cuocipasta che era quasi in temperatura) e preparo lesto lesto delle Penne alla Montanara (con Porcini slurposi e Speck) per 2 ed un piatto di Tortelloni con ripieno fungaiolo e salsa di noci, abbinano il tutto con due focacce all’aglio … alle 13 entrano altri clienti e via di padella; viene sera e alle 19.00 (giusto all’apertura) si ripresentano i 3 svedesi e vogliono cenare!!! uno si puppa una pizza prosciutto crudo e rucola e gli amici delle Pappardelle con gamberi e pomodoro secco e focaccia all’aglio (per fare scarpetta) … spadell spadell e si “marcia la mesa” … passano 15 minutini ed entra un cliente di vecchia data (inglese) … siamo in 13!!! poi la serata continua con tavoli “semplici” da 2 persone … tutto funzia bene e la cucina pare un orologio “quasi” svizzero … e fa pure piacere vedere che la gente apprezza e torna e ritorna e stratorna 🙂

ecco perchè … 3 giorni di ritardo (LOL)

¡11 mesi!

biruccio e Miluccia

Un anno nuovo di zecca

Posted in Skucikikke, Skuciprogetti with tags on domenica, 2 gennaio 2011 by Mila

Eccoci con un po’ di ritardo ad augurare il buon anno … uno nuovo di zecca da cominciare, lasciamo perdere i buoni propositi perchè tanto duranto il tempo tra il 31 di dicembre e il 6 di gennaio :mrgreen:

Noi abbiamo finito e iniziato l’anno con una bella soddisfazione, contro tutti i pronostici (degli altri) e pure contro a chi ci aveva un po’ riso dietro .. la nostra idea di fare la cena di capodanno senza menù fisso e senza supplementi per spettacoli o karaoke è stata vincente, full booked. L’idea è stata apprezzata un po’ da tutti, abbiamo avuto tavoli di inglesi, spagnoli, italiani, norvegesi, russi e colombiani.

La gente ha potuto cenare presto con quello che voleva, è stata data la priorità ai bambini, , con una minicarta creata per l’occasione chiamata FRICANDINO, e hanno avuto il loro piatto prima degli adulti cosí che non si annoiassero e mentre gli adulti mangiavano i piccoli esseri umani hanno formato un partito trasversale, una piccola delegazione ONU che ha condiviso macchinine e camioncini sul pavimento con grande gioia mia e del cameriere, pare ci sia stata anche una piccola disputa tra il rappresentate Russo e quello Colombiano ma poi è finito tutto a tarallucci e vino.

Alle 11 e mezza avevano giá tutti cenato e si sono avviati ai posti prescelti per stappare la bottiglia e mangiare i 12 chicchi d’uva canonici per gli spagnoli, noi abbiamo offerto le lenticchie agli amici italiani che hanno cenato qui da noi e con cui abbiamo festeggiato a mezzanotte.

Non ci siamo dovuti sorbire orde di ubriachi che litigano per il karaoke, visto che qui la gente ha cenato sobria, ha bevuto poco perchè doveva guidare ed è andata ad ubriacarsi altrove.

Alle 2 abbiamo abbassato la serranda e siamo rimasti io e l’oste a finire lo spumante e a riderci addosso per questo anno cosí strano in cui abbiamo dovuto vivere controcorrente e abbiamo evitato di farci gli auguri per l’anno nuovo .. che non siamo superstiziosi, ma non si sa mai … visto l’esito degli auguri dell’anno passato :mrgreen:

Marta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: