Archive for the Uomini o caporali? Category

20 febbraio > 20 maggio

Posted in Uomini o caporali? with tags on giovedì, 20 maggio 2010 by skucinando

3 mesi col Fricandò aperto,  fitti fitti di impegni, rogne, tanto lavoro ma anche di risa e di divertimento, con momenti di dissennata allegria quando a porte chiuse io grido dalla cucina “hemos triunfado” e faccio il giro dando il 5 a tutti … 3 mesi, 90 giorni  e di questi ben 4  (4 mercoledì) di riposo (riposo tra avvocati e compere per il risto) li abbiamo festeggiati Mila e io stasera, cenando da Los Belgas qui in Gran Alacant, cucina belga e proprietari simpatici che annoveriamo tra i nostri clienti assidui, fanatici della mia Carbonara e delle nostre super pizze da 35 cm. di diametro (a volte pure 37 cm.)

Chi si aspetta(va) un mio articolo sagace e mordace relativo alle vicende in corso resterà forse deluso ma confesso che dopo averlo scritto l’ho momentaneamente relegato tra le “bozze” in attesa di futuri sviluppi, citavo date e cifre … fatti e misfatti, forse lo pubblicherò a puntate vista la lunghezza ed il tema delicato “apparecchiature per dialisi e grandi business del Principe Consorte nel subcontinente” (rotfl)

Mi limito a due considerazioni rapide e veloci che coinvolgono la Principessa delle Indie ed il Principe Consorte

  • se si dice “la giustizia in Spagna va veloce” si deve anche considerare che vale per tutte le parti in causa accettando il dato di fatto che movimenti di grosse cifre di denaro possono interessare sia la giustizia spagnola che quella italiana, coinvolgendo anche parenti ed eredi gabbati … fermo restando la possibilità che emergano altre preziose chicche in fase istruttoria
  • se si dice “ci rubano il ristorante” si deve anche dire “accetto le possibili conseguenze derivanti da una querela per diffamazione”

Un conto è scrivere menzogne da un angolo sperduto del mondo su persone e/o fatti che cmq. mai e poi mai saranno verificabili (Pramilla docet) … altra cosa è scrivere stupidaggini da un paese “europeo” che coinvolgono persone in grado di dimostrare con i fatti e relativi testimoni come stanno le cose

Le porte del Fricandò son aperte a tutti coloro vogliano cenare e passare nel contempo qualche giorno al caldo sole di Spagna, la cena la offriamo noi insieme ad un po’ di relax e a quattro chiacchiere mentre per la casa possiamo mettere in contatto con un’agenzia di affitti o indicarvi sistemazioni in Hotel vicini 🙂

Se la Principessa delle Indie ed il Principe Consorte vogliono realmente cercare di chiudere questa penosa storia devono solamente dire al loro avvocato che si decida a chiamare il nostro che detto per inciso forse forse si sta scocciando del comportamento poco etico del collega visto che in 3 settimane ancora non ha risposto alla sua telefonata

Aspettiamo che arrivi sta benedetta denuncia e nel mentre continuiamo a lavorare preparandoci per l’imminente inizio della “temporada” estiva … ¡in alto i cuori!

Baci baci …

biru / skucinando

piesse …  la Principessa delle Indie ed il Principe Consorte non vengono al risto dal 5 di febbraio … (immani sforzi)

Annunci

Aureolissima*

Posted in Uomini o caporali? with tags , on sabato, 15 maggio 2010 by Mila

Lo ammetto, mercoledì, quando mi è stato segnalato il post in cui venivamo offesi pesantemente, sono stata presa da un’incazzatura monumentale, avrei voluto rispondere punto per punto a tutte le balle che sono state scritte, poi mi sono limitata a chiarire qualche concetto e finita lí.

A distanza di qualche giorno, rileggendo il post, mi sono resa conto che è una cosa da Zelig, certo bisognerebbe conoscere i soggetti personalmente per rendersene conto, ma anche senza conoscere nè noi nè loro bisogna ammettere che dichiarare che due persone abbiano intenzione di commettere un reato e che prima di commetterlo vadano dall’avvocato della controparte a confessarlo è comico, solo questo da l’idea di quello che un’immaginazione colorita puó partorire, come dire ho intenzione di rapinare una banca peró aspetta … prima lo dico ai Carabinieri perchè io sono un delinquente serio! Molto credibile davvero.

Senza conoscere le persone al di fuori delle sbrodolate da blog è difficile farsi un’idea di come stiano le cose, e questo vale per tutti, certo sbrodolando cazzate da un altro continente dove nessuno puó replicare, e chi potrebbe viene prontamente zittito, è facile farsi passare per quello che non si è. Fare i martiri in un posto raggiungibile da chiunque è piú difficile, cosí come è difficile far passare sempre il resto del mondo per pezzenti che aspettano solo che Madre Teresa faccia loro qualche elemosina e che poi si rivoltano come serpi a mordere la mano che li ha nutriti.

Farsi passare sempre per santi ha l’antipatica controindicazione che prima o poi qualcuno potrebbe provare a vedere se l’aureola è vera o se è solo una latta di pomodori ben ritagliata. Cosí come farsi passare sempre per l’ottocentesca dama dalla salute cagionevole potrebbe avere la controindicazione che qualcuno possa dire di aver verificato personalmente come stanno le cose e di come questa presunta salute cagionevole venga usata sistematicamente prima per evitare di affrontare una realtá che non rispecchia il romanzo ottocentesco con dame, servitù e cavalieri senza macchia (e soprattutto senza calli…), e poi per ottenere favori, consenso e “affetto” tramite un ricatto emotivo e morale che visto a distanza direi che è vergognoso oltre che patetico.

Ma d’altra parte se si è incapaci di relazionarsi con il resto del mondo in maniera normale, è ovvio che si debbano usare strumenti come il melodramma, il vittimismo, il ricatto economico e le minacce per ottenere quello che le persone di solito ottengono con la propria dignità, il proprio lavoro e  l’onestà.

Se perfino quando invitano due amici a pranzo devono definirli due poveri giovani affamati e squattrinati per sentirsi per l’ennesima volta benefattori, figuriamoci nella loro testa cosa possa significare il concetto di “amicizia” … e i due ragazzi sarebbero sicuramente felici di sapere di essere stati definiti praticamente dei pezzenti.

Sono davvero cosí sfortunati questi due personaggi da libro Cuore o sono sfortunati quelli che se li trovano sul cammino?

Se un uomo ha una grande idea di se stesso, si puo’ essere certi che e’ l’unica grande idea che ha avuto in vita sua.

Proverbio Inglese
Marta (Mila)
*Titolo di Gucciniana memoria

Le riposte

Posted in Uomini o caporali? with tags , , on mercoledì, 12 maggio 2010 by Mila

Immagino che molti si aspettino una risposta su queste pagine, quando e se avró il tempo e la voglia racconteremo come sono andate le cose al momento resistiamo all’ennesimo calcio in culo che ci arriva.

Dopo i ricatti e le minacce ora pure le calunnie e gli insulti … certo se fossimo tanto delinquenti non ci saremmo noi a lavorare come due deficienti 16 ore al giorno per cercare salvare un investimento nato con propositi ben diversi, avremmo mandato tutto a puttane da mesi e non ci avremmo rimesso tempo, soldi e salute.

Piangersi addosso non serve, nonostante fossimo stati avvertiti, abbiamo fatto un errore nel farci responsabili anche per altri e ne paghiamo lo scotto, noi non possiamo permetterci di starcene in casa tutto il giorno a grattarci la pancia e piagnucolare, abbiamo preso degli impegni con molte persone e abbiamo l’intenzione di rispettarli, compresi quelli presi con persone che si ammantano di grande solidarietà e alla fine dimostrano solo di essere false e in malafede.

Ora mi sono chiare tante cose … vorrei solo essere veramente figlia di puttana abbastanza per comportarmi come si meritano e ricambiare le “gentilezze”, ma non mi abbasso a tale livello.

E giusto per chiarire il concetto noi qui ci viviamo da 8 anni, non avevamo bisogno di una “vita migliore”, noi, né abbiamo mai avuto bisogno di scappare da niente e da nessuno … noi.

Ma come ho scritto altrove il vittimismo professionale paga .. e paga bene, tanto da potersi permettere di mandare a puttane 3 ristoranti (2 e mezzo per adesso) e riuscire sempre a dare la colpa al resto del mondo … ah no scusate, non erano 3 ristoranti erano 3 fondazioni a scopo benefico … cazzo lo dimentico sempre di essere stata benedetta e di ringraziare ogni mattina Memsahib per avermi salvata da una vita di fame e penurie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: